LA RICETTA ISLANDESE DELLO SKYR RISALE A MILLE ANNI FA

LA STORIA DI ISEY SKYR

Molto tempo fa, ovvero 1.100 anni fa, i coloni nordici iniziarono ad arrivare in Islanda. Portarono con loro le capacità e le conoscenze per la produzione dello skyr. Con il passare del tempo, il know-how e la ricetta di questo alimento nutriente andavano lentamente scomparendo in altre zone dei Paesi Nordici. Fortunatamente, la tradizione islandese della produzione di skyr è invece proseguita.

LO SKYR – UNA TRADIZIONE TRAMANDATA DA MADRE IN FIGLIA

Per secoli, lo skyr islandese ha costituito il fondamento della dieta nazionale, aiutando le persone a rimanere forti, nonostante le condizioni di vita fossero spesso difficili. Nelle fattorie a conduzione familiare del Paese, erano le donne ad occuparsi della preparazione di questo latticino e a tramandare la ricetta e le originali colture islandesi di skyr da madre in figlia.

ÍSEY SKYR ORIGINALE - UN’EREDITA’ CHE DURA NEL TEMPO

Ísey Skyr si basa su questa straordinaria eredità. Furono proprio alcune di queste donne, depositarie delle conoscenze delle loro madri, ad insegnare circa 90 anni fa agli scienziati del settore lattiero- caseario l’arte della produzione dello skyr. Il processo di produzione è molto più tecnologico ai giorni nostri e gli standard di qualità sono più rigorosi. Tuttavia, la ricetta base e l’utilizzo delle colture originali per fermentare il latte scremato rimangono gli stessi. Ricco di proteine, senza grassi, cremoso e delizioso Ísey Skyr è importante per i consumatori di oggi esattamente quanto lo era secoli fa.

Questo è il nostro segreto, e voi ne fate parte.